Condividi:

Acquisire Clienti è il mantra dell’imprenditore coraggioso ma non per i motivi che immagini.

Capisco subito il tipo di imprenditore che ho davanti proprio quando analizzo il suo modo di acquisire clienti.

Se è un “prenditore” – e non un imprenditore -, vuole attivare solo campagne per acquisire NUOVI clienti, prima delle campagne sui suoi attuali clienti.

Cosa scatta nella sua testa? Quale caratteristica distingue il “prenditore” dall'”imprenditore”?

In una frase: sapere che acquisire clienti significa acquisire relazioni non liste di contatti.

Se sei arrivato in questo sito per sapere come comprare una lista, bhe, sei capitato male.

Anzi, in realtà sei capitato bene perché, se solo ti farò venire qualche dubbio sul tuo attuale modo di acquisire clienti, avrò raggiunto il mio scopo facendoti risparmiare in realtà un bel po’ di soldi e tempo.

Inizierò questo viaggio partendo dal presupposto che

  • stai già lavorando sui tuoi costi di mantenimento del cliente,
  • stai vendendo più prodotti ai tuoi attuali clienti, di migliore qualità o più servizi a coloro che hanno già comprato da te
  • Ti stai assumendo la responsabilità delle aspettative dei clienti nel lungo periodo.

Quello che stai per leggere non è un corso con concetti astratti, vedremo casi reali di applicazione, strumenti e ricerche con dati alla mano.

Questo articolo infine fa parte della mia serie di articoli che ruotano intorno alla figura del cliente da diversi aspetti.

Se vorrai infatti potrai approfondire la mia visione della relazione con il cliente da un approccio neurologico.

Acquisire Clienti Si, Ma Quali?

Prima di scrivere articoli come questo faccio sempre delle analisi dati – in particolare su Google – per capire come le persone si informano intorno al mondo del cliente.

In linea di principio il mio lettore potrebbe essere un giovane laureando in cerca di informazioni su internet oppure un imprenditore leader o libero professionista curioso o con un desiderio o problema reale, un consulente che vuole acquisire un punto di vista diverso.

Saperlo mi aiuta a rendere molto ma molto più efficace il mio articolo. Mi permette in altre parole di capire qual è la situazione attuale nella sua testa in modo da connettermi con il mio lettore.

Quello che gira intorno al concetto di cliente è molto frammentato: si parla di “potenziali clienti”, diversi da “nuovi clienti” fino a scadere nella più facile delle ricerche ovvero “come acquisire più clienti”.

Quando dico “facile” mi riferisco al fatto che, per la mia esperienza in 12 anni di pianificazione operativa di web marketing, il problema minore per un imprenditore è quello di “acquisire più clienti”.

La priorità è trattenerli, farli crescere con te e far crescere anche quanto spendono, migliorando anche il come spendono con te.

Nuovi Clienti: Perché NON partire da qui, soprattutto con un’azienda attiva da tempo.

I dati parlano chiaro e ti chiedo di fidarti di loro e non solo di me.

Tra le fonti di cui ti parlo ci sono un articolo di Rob Markey, partner e consigliere di amministrazione di Bain & Company, un articolo di Daniel McCharty e Peter Fader rispettivamente assistente e professore alla Emory ed alla Wharton University.

L’articolo è pubblicato su Harvard Business Review di Gennaio-Febbraio 2020 (trovi in calce le fonti originali)

acquisire-clienti-hbr
HBR Italia Gennaio 2020

Ma voglio superare le tue aspettative. Ti do un dato, tratto dalle “Armi della persuasione” di Robert Cialdini, una pietra miliare della psicologia della vendita.

Cialdini individua sei fattori che ci rendono persuasivi. Sono così inflazionati che non li ripeterò. Parliamo delle basi della vendita e dell’imprenditoria che dovresti già conoscere.

Quello di cui mi interessa parlare è il principio di Reciprocità. Puoi approfondire il principio di reciprocità se ne hai voglia.

Siamo propensi a ricambiare un favore quando ne riceviamo uno. E questo vale nell’acquisizione di un nuovo cliente.

In altri articoli per esempio abbiamo parlato di cosa è un buon lead magnet, ovvero dei piccoli regali che simulano la reciprocità online.

Realizzare questi lead magnet ha un costo non indifferente che dovrai ammortizzare attraverso la fidelizzazione del cliente che dovrebbe continuare ad acquistare da te o, tramite passaparola, portarti nuovi clienti.

Acquisire nuovi clienti è molto costoso e lo sarà sempre di più in un mondo globalizzato ed iper competitivo. Seguimi che vedremo altri dati dietro questa affermazione.

Poiché questo è un aspetto a cui tengo molto, faccio un altro esempio a dimostrazione che i clienti nuovi costano di più.

Mi riferisco alla tattica del prodotto di Front End, il prodotto o servizio usato per far fare agevolmente la prima vendita al potenziale cliente.

Questa offerta COSTA, devi valutare bene i margini durante la progettazione ed assicurarti che rientri almeno nelle spese.

Recentemente abbiamo lavorato su un e-commerce che aveva un’offerta di front end totalmente sbagliata perché i margini dei prodotti erano calcolati malissimo.

Abbiamo dovuto rivedere tutto così in profondità che è stato evidente come non si doveva più investire sull’acquisizione di nuovi clienti almeno non subito o solo dopo aver valutato un aumento dei prezzi.

Chi sono i Clienti Potenziali

Prima una premessa per specificare chi sono i potenziali clienti, una delle altre ricerche su Google correlate a quelle di coloro che cercano di acquisire nuovi clienti.

In Cashvertising, il libro di Drew Eric Whitman, da cui molti guru italiani hanno letteralmente copiato parti di testo per scrivere i loro libri, l’autore parla di un modello elaborato dallo Psicologo James Prochaska.

acquisire-clienti-cashvertising
Cashvertising di Drew Eric Whitman

Sto parlando del modello Transteorico noto anche come TTM grazie al quale si è dato spazio nel marketing al concetto di livelli di consapevolezza.

Il modello prevede livelli o stadi che il nostro potenziale cliente vive prima di diventare un cliente affezionato.

acquisire-clienti-TTM
Modello Transteorico Fonte Immagine: Wikipedia

Vediamo adesso gli step nel dettaglio.

  • Nel primo step detto di “precontemplazione” i potenziali clienti non sanno dell’esistenza del nostro prodotto servizio oppure non sanno di averne bisogno.
  • Nella fase due detta di “contemplazione” il potenziale cliente è consapevole dell’esistenza del prodotto e sta pensando di farne uso.
  • La fase della “preparazione” indica un forte intento info transazionale da parte del potenziale cliente che diventa avido di informazioni per capire se il prodotto corrisponde alle sue esigenze.
  • “Azione”: il potenziale cliente è finalmente diventato cliente, ha acquistato.
  • “Mantenimento”: il prodotto è entrato a far parte della vita quotidiana dell’individuo, è una fase molto delicata da curare nel dettaglio.

Adesso possiamo rispondere alla domanda: “Chi sono i potenziali Clienti?”.

La risposta è: coloro che si trovano in una delle prime tre fasi del modello TTM

Acquisire Più Clienti o Vendere di Più Agli Attuali?

Un modello per capire il valore dei tuoi attuali clienti dovrebbe essere almeno presente prima di pensare ad acquisire nuovi clienti.

Non fraintendere, non sto dicendo che non devi acquisire nuovi clienti, anzi, voglio esaltare questa tuo desiderio, dando però il giusto contesto all’acquisizione di nuovi clienti.

Senza il modello CBCV che vedremo (customer-based-corporate-valuation) di cui le ricerche degli Autori degli articoli sono il fondamento, avrai difficoltà ad acquisire nuovi clienti perché non riuscirai a capire fin dove puoi spingerti in termini di costi, per acquisirli.

Quello di cui ti sto parlando in questo articolo sono informazioni che i formatori nel mercato italiano vendono per migliaia di euro.

Io te le dico ma siccome non le paghi non ci credi.

Ma a me non interessa di coloro che non hanno tempo per riflettere sulla veridicità di quello che scrivo e lo giudicano in base a chissà quale scorciatoia pigra di pensiero.

Se ti piace sprecare migliaia di euro, anziché applicarti a leggere un articolo, lo capisco ma è un problema tuo, non mio.

Il rischio di non procedere seguendo la via di questo articolo sarebbe quello di trasformarti gradualmente in un “prenditore” senza accorgertene, abbassando la qualità dei tuoi prodotti o servizi o chissà cos’altro per rincorrere obiettivi di incasso di breve termine.

Passare al lato oscuro della forza o trasformarsi in “due facce” è più semplice di quanto pensiamo e può colpire tutti, anche me e te.

Dovresti smetterla di pensare alla “crescita a tutti i costi” e concentrati sulla creazione dell’asset più importante: la relazione con i clienti.

Adesso vediamo le precondizioni per mettere in campo questo modello.

Risorse

Ti stupirà vedere come sarà facile passare da un modello di contabilità tradizionale basato sui ricavi trimestrali ad uno basato sul valore dei clienti.

Questo approccio tra l’altro è molto più pragmatico perché parte dal basso e prende in considerazione ogni euro di ricavo generato dal cliente.

Quello che devi innanzitutto tenere in considerazione è il modo in cui generi incassi ovvero se tramite modello ad abbonamento o tramite modello ad acquisti tradizionali e discrezionali da parte del cliente.

Sia che tu sia la versione cittadina di Walmart, ovvero abbia una piccola bottega, sia che tu stia creando un modello in abbonamento, alla Netflix per intenderci, troverai la risposta che cerchi in questo articolo.

I tre indicatori fondamentali dovrebbero essere:

  1. il numero dei nuovi clienti lordi acquisiti nel periodo di reporting
  2. Il numero dei nuovi clienti netti rimasti a fine periodo
  3. ricavi per cliente nuovo o già esistente

Per le aziende i cui clienti fanno acquisti discrezionali occorre un indicatore aggiuntivo:

4. il numero di ordini effettuati da clienti nuovi e preesistenti nel periodo di osservazione.

Fin qui sembra semplice.

Dico “sembra” perché nella mia esperienza, la stragrande maggioranza delle aziende, pur avendo questi dati, non li mette a sistema.

Esistono CRM ridicoli ad un prezzo veramente accessibile per non dire di alcuni CRM anche gratuiti. Eppure nessuno li usa.

Ti basta fare una ricerca su Google per trovarli, non mi interessa parlare di queste cose qui, mi interessa un altra cosa

Deve passare il concetto che se non lavori su queste basi non puoi acquisire clienti. Anzi forse non devi.

Viaggiando alla cieca infatti è molto probabile che acquisisci clienti in perdita e non capisci perché non ti rimane mai cassa, non hai idea di quanto, cosa e per quanto tempo quel cliente deve restare per essere ammortizzato.

Un altro parametro da considerare è il Net Promoter Score. Ti do un link per calcolarlo facilmente online

Viene calcolato sottraendo la percentuale di detrattori alla percentuale di promotori, e moltiplicando tale risultato per 100.

NPS = (% Promotori – % Detrattori) x 100

Meglio sarebbe se tu avessi anche:

  1. Il modello di acquisizione clienti. Usando il linguaggio Brand Diretto un piano deliberato come il nostro White Tiger
  2. il modello di ritenzione clienti. Usando il linguaggio Brand Diretto un piano deliberato come il nostro Gnu Group
  3. il modello di acquisto dei clienti. Usando il linguaggio Brand Diretto un piano deliberato come la nostra analisi Il Piano.
  4. Se hai un e-commerce ma anche un CRM ben impostato, anche la spesa per cliente sarebbe perfetta. Lo abbiamo fatto per aziende che vendono coperture per esterni quindi cose fisiche che si installano e montano. In altre parole puoi stare sereno che, se hai voglia di lavorare, puoi farlo anche tu. Altrimenti ti aiutiamo noi.

La Tattica delle coorti e qual è il vero modo con cui ti dovresti approcciare all’acquisizione clienti

Lo step successivo è quello di segmentare per gruppi i clienti.

In pratica dobbiamo avere un grafico come questo che suddivide i ricavi per gruppi omogenei di clienti acquisiti nel tempo.

In questo modo possiamo vedere quanto varia la spesa totale dei clienti a seconda di quanto invecchia un singolo gruppo.

Questo modello si chiama 3C ed è quello reale di una azienda che si chiama Slack. Questa informazione serve solo per confermarti che tutto ciò di cui ti parlo è reale.

In questo modo sai:

  1. Quanti nuovi clienti devi acquistare in relazione ai tuoi obiettivi
  2. Quanto devono spendere

e soprattutto

3. Quanto puoi spendere tu per farlo.

Idee per Acquisire Nuovi Clienti: I Principi Generali

Quello che ormai dovresti aver capito è che un nuovo cliente costa, e costa tanto.

In questa parte dell’articolo – e nei suoi relativi sotto paragrafi – vedremo i principi generali in maniera approfondita.

Si tratta dei principi in base ai quali spesso e volentieri viene erosa maggiormente la cassa aziendale.

Se avessi avuto questi principi prima avrei risparmiato un bel po’ di errori e soldi.

Differenza tra Acquisire Un Cliente ed Acquisire un Contatto

Nel mondo del web marketing in Italia si fa una confusione incredibile tra acquisizione di un cliente ed acquisizione di un contatto

Per partire con il piede giusto devi innanzitutto capire questa distinzione.

Il marketing subisce un’influenza positiva dall’utilizzo dell’inglese.

È la stessa cosa del cibo per l’Italia: se è “Italiano” allora il cibo viene considerato buono di per sé. (Ci vediamo in un ristorante italiano a Londra per verificare se questa affermazione è vera.)

Per il marketing tutto ciò che viene espresso in inglese è più efficace di per sé. Così se fai il Social Media Manager fa figo.

Questa figura, come sa chi mi segue da tempo – abbiamo dedicato alla figura del social media marketer l’articolo di copertina del nostro numero speciale di operativo, – è in realtà, come quella del full stack developer per la programmazione, quello che gli antichi greci chiamavano “ircocervo” ovvero un essere mitologico inesistente.

L’ircocervo Fonte Wikipedia

Da imprenditore consiglio di essere molto scettico con chi utilizza l’inglese eccessivamente per esprimere le proprie competenze di marketing.

Certamente molti concetti sono di difficile traduzione ma, quando si esagera, soprattutto in un settore giovane come quello del web marketing operativo, spesso l’eccesso di inglese nasconde una scarsa agilità concettuale ed una comprensione superficiale.

Fatti sempre spiegare nel dettaglio – ed in italiano – tutti i concetti che ti vengono sottoposti in fase di consulenza.

Il caso che ci interessa considerare in questo articolo è l’hype incredibile intorno al concetto di “Lead Generation”

Chi si occupa di lead generation spesso parla in maniera “leggermente” ingannevole di “acquisizione cliente”

Le cose sono totalmente diverse: se fai acquisizione cliente, dovresti fare una campagna dove puoi almeno tracciare l’acquisto del primo prodotto servizio di prova o front end.

L’alternativa è ritrovarsi con campagne che costano un botto, anche con un discreto numero di contatti acquisiti ma con zero clienti, l’unica cosa ad essersi prosciugata è la tua cassa!

L’acquisizione di un contatto può avere senso in ottica B2B ma solo se hai previsto delle tattiche di pre qualifica ed anche li, noi in Brand Diretto consigliamo sempre di acquisire contatti vendendo un prodotto consulenza creato ad hoc, per esempio.

Strategie per l’acquisizione clienti? Meglio le Tattiche

Sono un fan della pianificazione agile e della pianificazione dal basso. Vale lo stesso quando creo piani di acquisizione clienti.

Questo non è un articolo dove ti parlo di questo aspetto, posso consigliarti due testi per iniziare: penso a Fare il Doppio di Shutterland, una pietra miliare di Agile e Scrum e la Guerra del Marketing di Al Ries.

Fare il Doppio e La Guerra del Marketing rispettivamente di Jeff Shutterland e Al Ries

In questa sezione chiarisco come procedo partendo dai dati quando parlo di acquisizione clienti.

Chi ha esperienza nel “fare”, mettere in pratica qualsiasi cosa e non lasciarla solo in forma di parole al vento, sa che, parafrasando il generale Von Moltke, “nessun piano regge l’impatto con il nemico”

Un piano troppo rigido rischia di diventare tanto inefficace quanto non avere alcun piano e muoversi alla cieca.

Bisogna quindi avere in mente che non tutto FORTUNATAMENTE all’inizio funzionerà al meglio.

Si, è una fortuna il fatto che fallire velocemente ti permetta di capire le aree di miglioramento.

Pensando a quello che fai come una demo (il tuo copy non ti piace? è una demo!, la grafica non ti piace? è una demo!) ti permette di andare veloce e migliorare continuamente.

Ragionare tatticamente, senza escludere il lungo termine, ti permette, meglio di tutti gli approcci strategici, di partire ed ottenere subito risultati.

Ho visto tantissimi imprenditori migliorare, pagandoli a caro prezzo, aspetti estetici del proprio business, dimenticando i fondamentali obiettivi di breve medio e lungo periodo.

Si sono irrigiditi ed impiccati su concetti sbagliati e hanno perso tempo e denaro che non è ritornato più, come dimostrano gli autori e le storie presenti nei libri citati.

Azioni per Acquisire Nuovi Clienti

Drew Eric Whitman indica due azioni pratiche che è possibile fare per iniziare soprattutto quando – ed è il 90% dei casi – non si ha una buona capacità o tecnica di segmentazione dei potenziali clienti o degli attuali clienti.

  1. Realizzare annunci pubblicitari che vanno bene per tutte e 5 le fasi. In questo modo usando l'”effetto scansione” gli utenti autonomamente individueranno la parte del pezzo pubblicitario che più interessa loro. Alle PMI italiane personalmente lo consiglio vivamente perché non sanno profilare per nulla e non capiscono il senso dell’esaustività di un pezzo pubblicitario. Tutto viene condito con il bias cognitivo riconducibile alla frase: “è troppo lungo, nessuno lo leggerà”. Ne abbiamo parlato in altri articoli e sono stanco di ripetermi. Il senso è che deve essere lungo perché devo toccare le 5 fasi e farlo con un testo breve è molto spesso impossibile.
  2. Realizzare diversi annunci pubblicitari che, in un determinato periodo di tempo, o in base a diversi comportamenti, fanno attraversare gradualmente al potenziale cliente le fasi del modello TTM. Questo è quello che facciamo molto spesso nella struttura delle campagna Display Google, Facebook o Instagram ecc… per creare i nostri pubblici.

Quale approccio decidere? Sta a te.

Vediamo qualche esperimento generale.

Esperimenti per Acquisire Clienti in diversi settori

In questa sezione dell’articolo voglio mostrarti alcuni dettagli di lavori realizzati in Brand Diretto.

Si tratta di spunti, non casi di studio. Non ti mostrerò dati – anche per motivi di privacy, si tratta di progetti ancora in essere o chiusi – ma semplicemente delle trasposizioni pratiche delle tattiche elencante.

Alcuni di questi progetti sono in corso, altri cessati, altri falliti ma quello che vedremo è slegato dal risultato. Parliamo di spiegazioni delle scelte dietro un progetto.

Mostrerò il tutto in relazione ai tre pilastri del metodo M.A.P. di Brand Diretto: Misura, Automatizza, Posiziona.

ATTENZIONE: nota per i furbetti neurologicamente irrecuperabili.

Non puoi copiare queste cose e farle per te.

Il motivo è che se non hai capito come si incastrano alla tua situazione attuale non hanno senso e non funzioneranno mai.

Se, da anni, tu, essere neurologicamente superiore, giri online a copiare ma ogni volta non ti funziona nulla, un motivo ci sarà no?

O pensi che siano tutti stupidi a fare esperimenti, raccogliere e PAGARE esperienza e l’unico intelligente sei tu.

Beh ti sbagli.

Acquisizione Clienti Per Un Commercialista

Il progetto si chiama https://dimauro1988.it/

Di questo progetto voglio mostrarti come si è tradotta in comunicazione la segmentazione in coorti dei clienti.

Abbiamo separato le coorti più interessanti dedicandogli un look&feel premium e automatizzato completamente i servizi per la fascia meno importante.

Acquisizione Clienti Per Un Avvocato

In questo caso ti mostro, senza scendere nel dettaglio, il piano pensato per https://www.studiolegalebardinella.com/

In questo piano è esplicitato il modello di acquisizione con tanto di sistema per il net promoter score.

Acquisizione Clienti per Un Agenzia Immobiliare

Qui ti parlo del progetto https://casatocasa.it/ dal punto di vista del modello TTM

Come potrai vedere cliccando sulla voce “cerco casa” iniziamo a far passare il cliente da uno stato all’altro della consapevolezza.

Nota di rilievo: l’archetipal branding creato è una figata, ma è una mia considerazione personale.

Acquisizione Clienti per Un Architetto

Il progetto si chiama https://www.studio-msa.com/

Di questo progetto voglio mostrarti il piano di misurazione, una delle risorse – modello di acquisizione contatti – necessario affinché tu possa costruire su solide basi una strategia di acquisizione clienti.

Ho sfocato l’immagine per motivi di privacy ma è efficace per darti un idea del dettaglio con cui dovresti avere in mente il tuo piano di acquisizione clienti considerando i canali, i KPI ed i Target.

Strumenti di Web Marketing Operativo per Acquisire Clienti

“Si ma in pratica?” Ho già dato molti spunti pratici ma lo scettico farà sempre questa domanda.

Come Brand Diretto non risolviamo problemi cognitivi di scetticismo patologico che spesso nascondono mancanza di risorse (tempo, denaro o competenze).

Questi problemi sono aggravati da una grande dose di orgoglio che non permette alle persone di essere sincere nel dirlo – come se non avere soldi, tempo o competenze fosse un demerito, il vero demerito è nascondere la realtà in maniera disonesta ed anche poco efficace.

In questa sezione quindi prendo in considerazione alcune tattiche pratiche sui relativi strumenti più in voga al momento in termini di web marketing operativo non per convincere gli scettici ma per darti degli spunti di valutazione in più.

Acquisizione Clienti Con Instagram

Instagram è un social visuale, ormai lo sanno anche le pietre.

Dato il suo forte utilizzo da mobile si presta bene nella prima fase del nostro modello TTM

Quando progetti delle campagne separa questo canale per valutarne l’efficacia sulla parte alta del funnel.

Misura copertura, impression e CTR, valutando in maniera micro granulare le migliori fasce orarie, regioni e variabili demografiche.

Ti consiglio anche di separare i diversi posizionamenti.

Non fidarti troppo dell’intelligenza artificiale, che dipende dai progettisti ovvero da Facebook Inc. che prioritariamente vuole vendere spazi e non farti diventare ricco.

Acquisizione Clienti Tramite Passaparola

La forma più vecchia ma persino meno compresa di marketing. In questo caso ho preso spunto da Il Passaparola fa schifo di Frank merenda.

Il Passaparola fa Schifo di Frank Merenda

La cosa più importante da capire è che c’è differenza tra un passaparola spontaneo ed uno controllato.

Ci sarebbe un intero altro articolo da fare su questo aspetto.

In Brand Diretto, abbiamo creato un piano ad hoc, si chiama Merlo Referral ti invito a visitare la pagina se è questo il modo di acquisire clienti che preferisci.

Acquisizione Clienti con Facebook

Personalmente sto usando sempre meno Facebook, ho troppo poco tempo.

Quello che sto invece apprezzando molto è il lavoro che si può fare nella parte organica con i gruppi.

Facebook può diventare uno strumento di rete fondamentale soprattutto per la gestione dei costi di mantenimento degli attuali clienti.

Abbiamo creato con successo molti gruppi aziendali che diventano delle vere e proprie comunità intorno a specifici temi.

Puoi dare un occhio al DeVivo Club di Coperture De Vivo per prendere spunto.

Acquisizione Clienti con Facebook Ads

Sono le forme più evolute di pubblicità al momento.

Non si tratta più di un gioco, come d’altronde internet è stato per molto tempo. Adesso questi meccanismi sono efficaci, testati e, soprattutto, in costante evoluzione.

Se vuoi approfondire puoi andare sul nostro articolo dedicato alla profilazione su facebook ads, molto apprezzato da Google che lo mette nelle prime posizioni.

Acquisizione Clienti con Linkedin

Il mio consiglio per quanto riguarda Linkedin è di installare un programma sul proprio sito. Il suo nome è Leadfeeder.

Grazie ad esso infatti potrai sapere quali sono le aziende dove lavorano coloro che visitano il tuo sito.

Gli esperimenti fatti in tal senso implicano questo tipo di prassi:

Individuare su linkedin i dipendenti di quell’azienda, inviare la richiesta di contatto con una presentazione e regalando qualcosa.

Sembra un contatto a freddo ma non è così perché loro hanno visitato il tuo sito e verrai percepito come utile.

Ovviamente tutto dipende da quello che scrivi.

Devi essere sempre emotivamente intelligente da capire che stai richiedendo del tempo a qualcuno.

Acquisizione Clienti con Ecommerce

L’ecommerce è l’ultima moda del momento.

A maggior ragione il controllo di gestione e l’approccio contabile customer oriented in questo caso è fondamentale.

Infatti senza contezza dei segmenti e dei margini non puoi sapere quanto e dove ti puoi spingere con i tuoi prodotti di front end.

In altre parole non hai modo di sapere da cosa dipende il tuo costo di acquisizione di un cliente.

Per questo il mio consiglio, oltre ad armarti di pazienza e soldi, è quello di NON fare e-commerce se prima non hai chiari questi aspetti.

Posso consigliarti il nostro piano Bee Budget in collaborazione con l’esperta Agnese Gervasi.

Acquisizione Clienti con i Motori di Ricerca

In questo caso ti parlo proprio del blog che leggi, Operativo – Web Marketing Magazine.

In particolare noi in questo caso acquisiamo clienti grazie alla indicizzazione ed al posizionamento sui motori di ricerca.

Cerca ad esempio: “Obiettivo di Un Funnel” su Google o “profilazione facebook ads” o “recensione almanacco naval ravikant”

Troverai i nostro risultati tra le prime posizioni.

È un lavoro certosino che porta traffico e clienti costanti nel tempo.

Deve essere didascalico – come questo articolo – e, anche qui, devi avere molta pazienza.

Acquisizione Clienti con Google Ads

Il mio preferito. Sono “nato” con questo strumento e recentemente l’ho ripreso in mano in Brand Diretto

L’utente è proattivo, non passivo come su Facebook. Qualificato perchè cerca determinate parole chiave quindi molto vicino ad essere cliente nel modello TTM.

Inoltre Google Ads è veramente veloce, imposti la campagna e via

Non mi fraintendere, devi studiare un botto, soprattutto analisi dati adottando un approccio scientifico.

In altre parole voglio dire che puoi essere primo su Google, se sei bravo, senza attendere i tempi della indicizzazione organica.

Cosa Puoi Fare per Acquisire Clienti

Se come imprenditore vuoi muoverti autonomamente, ti consiglio di studiare e studiare tanto prima di muoverti.

Poi certamente “fatto è meglio che perfetto” però fare una call di consulenza con il nostro Audit Check Up può fare al caso tuo.

Tra l’altro è garantita, se non sei soddisfatto ti rimborsiamo il 100% dell’importo.

Se vuoi andare più in profondità puoi invece scegliere Il Piano.

Si tratta del lavoro di analisi preliminare che facciamo sulla tua azienda. Può spaziare dall’analisi del bilancio, all’ analisi della comunicazione e del lavoro fatto nelle tue campagne per metterle in leva, fino ad una analisi dettagliata del tuo cliente ideale.

Anche questo servizio è coperto da Garanzia, anche se diversa da quella dell’Audit Check Up.

In pratica se acquisterai un piano operativo, come il nostro Chimera Pack per la generazione contatti o White Tiger per la vendita dei tuoi prodotti servizi high ticket, ti scaleremo l’importo del piano dal prezzo totale.

Hai già idee e obiettivi chiari?

Nonostante ciò ti consiglio sempre di passare dal piano per rafforzare e comprare la tua idea – tanto è garantito – puoi passare direttamente ai nostri piani operativi.

Visita www.parcodeipiani.com e scarica il catalogo per avere maggiori informazioni.

Fonti e Risorse Sull’Articolo

State sottostimando i vostri clienti? di Rob Markey

Come valutare un’azienda analizzando i suoi clienti di Daniel McCarthy e Peter Fader

Le armi della persuasione di Robert Cialdini

Cashvertising di Drew Eric Whitman

Fare il Doppio in Metà tempo di Jeff Shutterland

La Guerra del Marketing di Al Ries

Bonus

Non chiudere la pagina prima di aver letto questo paragrafo. In Brand Diretto, Ci piace darti il benvenuto riempiendoti di regali!

Ci sono costati tanta fatica e lavoro, ma possono aiutarti tantissimo nella tua attività imprenditoriale quotidiana, soprattutto nell’ottica della acquisizione clienti

Clicca qui per scaricarli

Condividi: