Condividi:

In questo articolo vedremo cosa fa il SEO specialist in una guida step-by-step per imprenditori ovvero coloro che vogliono delegare la SEO del proprio progetto di generazione contatti e clienti nonché di e-commerce per le vendite tramite il web.

La parola chiave è delega e controllo.

Come imprenditore saresti quantomeno poco lungimirante e fare da solo la SEO:

  • dovresti pagare un prezzo altissimo in termini di tempo e denaro per acquisire le competenze che altri hanno acquisito.
  • per ottenere cosa poi? Faresti inevitabilmente gli stessi errori già fatti da altri prima di te, dovendo pagarne anche tu le conseguenze.
  • Anche se decidessi di non delegarla inizialmente, dovresti farlo comunque nel medio e lungo termine. Quindi perché non impostare correttamente il lavoro fin da subito?

Come imprenditore devi imparare a far lavorare il denaro al posto tuo altrimenti il tuo è un caso diverso e, almeno al momento, non sei un imprenditore vero.

Certo, delegare non significa de responsabilizzarsi.

Devi conoscere ed avere consapevolezza e, conseguentemente, controllo dei motivi e delle azioni, insomma di cosa fa il seo specialist quotidianamente, per te e il tuo sogno imprenditoriale.

Sicuramente questo non è un articolo per chi dall’oggi al domani vuole fare questo lavoro: non è un corso innanzitutto. Purtroppo il proliferare di informazioni gratuite su internet favorisce l’emergere di tutta una serie di figure convinte che leggere un articolo posso renderti esperto in materia. Io ne sono felice perché, e lo dico con rammarico, queste aziende fai da te, falliranno inevitabilmente perché la forma mentis con qui affrontano la quotidianità imprenditoriale è sbagliata.

Se vivi senza credere di poter creare o aver creato una barriera all’ingresso al tuo business – è questa infatti la premessa nascosta di chi crede che si possa diventare un “esperto” leggendo qualche articolo – sarai sempre pervaso da una bassa autostima che non ti permetterà di crescere o, peggio, ti trasformerà in un opportunista che prima o poi, stanne certo, avrà problemi con la legge.

Questo articolo ti permetterà di conoscere e controllare correttamente la delega seo che farai (senza farti fregare), di costruire il tuo fossato (con orgoglio e fiducia) e crescere in maniera sana e nel tempo vedendo realizzarsi il tuo sogno imprenditoriale nascosto nel profondo del tuo cuore da anni di tentativi e sforzi marciti tra vermi ed avvoltoi.

Come premesso questa non è una guida esaustiva, quindi vedremo principalmente cosa fa un seo specialist che può definirsi tale a partire dai contenuti del tuo sito con degli esempi chiari e intuitivi che non dovrai replicare perché non avrebbe senso in quanto non possono magari applicarsi al tuo caso specifico.

Ci sono altri aspetti tecnici, di cui abbiamo discusso in altri articoli sulla SEO ma non li tratteremo in questo articolo.

Iniziamo

I risultati di ricerca

Cosa fa un SEO specialist quando vuole ottimizzare i contenuti di un sito: Utilizza i risultati di ricerca di Google per creare ottimi contenuti.

Per portare la tua pagina in cima ai risultati di ricerca, dovrà creare contenuti che le persone stanno effettivamente cercando e dovrà considerare l’intento di ricerca prima di iniziare a scrivere.

L’algoritmo di Google sta migliorando sempre di più nell’indovinare ciò che le persone vogliono o di cui hanno bisogno quando digitano i loro termini di ricerca, anche quando a volte, come esseri umani, siamo un po’ criptici. Tuttavia ti sconsiglio di avere un approccio fideistico verso l’algoritmo di Google e cerca sempre di conoscere ed avere consapevolezza, quindi controllo della situazione e di come questo algoritmo funziona.

Quindi, creare ottimi contenuti significa concentrarsi sull’intento di ricerca del tuo pubblico potenziale.

Prima di vedere qual’è e cosa è nello specifico questo intento di ricerca vediamo quindi come lo prende in considerazione Google cosi da capire come dovresti prenderlo in considerazione durante la creazione dei tuoi contenuti.

Come Google prova a prevedere l’intenzione dell’utente

I motori di ricerca, come Google, utilizzano i dati e l’intelligenza artificiale per interpretare l’intento dominante di una ricerca. I motori di ricerca vogliono presentare risultati che corrispondano esattamente alle intenzioni dell’utente perché alternativamente le persone smetterebbero di usarli e loro perderebbero un mucchio di soldini. Per questo guardare questi risultati può aiutarti a capire e abbinare l’intento di ricerca che non solo le persone hanno quando cercano una determinata parola chiave o frase chiave ma anche quello che Google pensa che le persone pensino e le cose non sempre coincidono. Naturalmente, all’interno delle quattro categorie principali di intento dell’utente, possono esserci ancora molte variazioni in ciò che un utente sta cercando esattamente. Per questa la prima cosa che fa un seo specialist, persino prima di poter utilizzare i risultati per creare ottimi contenuti che corrispondano all’intento di ricerca, dovrebbe essere capire come Google cerca di determinare l’intento di ricerca di qualcuno:

Trattamento dei Termini di ricerca con un intento dominante

A volte, un termine di ricerca ha un’interpretazione dominante. Questi termini possono essere molto semplici, come “Occhiali RaYBan” o “mal di schiena.

Per il primo termine, Google mostrerà principalmente pagine che offrono quella particolare marca o prodotti simili di quel marchio. Per il secondo termine di ricerca, i risultati verranno riempiti con caselle di risposta e siti che offrono informazioni mediche.

Ma non finisce qui, perché Google comprende anche l’intento di ricerca dietro termini che non sono così letterali.

Ad esempio, ogni volta che persone in tutto il mondo inseriscono “Alfa” come termine di ricerca, Google capirà che probabilmente non stanno cercando informazioni sull’omonima lettera dell’alfabeto greco . Vogliono sapere qualcosa sul noto marchio automobilistico italiano e i motori di ricerca mostrano i risultati di conseguenza.

SEO Specialist Cosa Fa

Trattamento dei Termini di ricerca riferiti a più entità

In molti casi, le persone usano lo stesso termine per cercare cose molto diverse. Ad esempio, prendi il termine di ricerca “Terra”. Alcune persone cercheranno il pianeta, altri il noto trucco estetico, altri ancora il materiale, e alcuni potrebbero cercare i noti documentari di David Attenborough. Questa parola può essere usata per descrivere diverse cose nettamente diverse, descritte anche come entità. Il contesto chiarisce a quale entità si riferisce una parola. È importante essere consapevoli di come funziona questa dinamica nei motori di ricerca, ma dovremmo parlare di semantica e non è questo l’articolo per farlo.

Tutte queste ricerche per il termine “Terra” potrebbero avere un intento informativo, ma non stanno cercando la stessa cosa. Sebbene sia difficile, specialmente con una sola parola, i motori di ricerca cercano comunque di capire cosa vogliono veramente i loro utenti quando digitano il termine di ricerca. Quindi, se meno persone fanno clic sui risultati “elemento terra/terriccio” rispetto ai risultati “pianeta terra”, i motori di ricerca dedurranno che più persone desiderano informazioni sul pianeta Terra e modificheranno di conseguenza le pagine dei risultati.

Se diamo un’occhiata ai risultati della ricerca per il termine “Terra”, vedremo che la maggior parte dei risultati si riferisce al pianeta. Da ciò, possiamo concludere che è l’intento dominante: la maggior parte delle persone che digitano questo termine cercano il pianeta.

SEO Specialist Cosa Fa

Trattamento dei Termini di ricerca senza intento dominante

Alcuni termini di ricerca non hanno un intento chiaro, il che lascia i motori di ricerca a indovinare cosa mostrare. Prendi la query [casa sull’albero], per esempio. A seconda della tua posizione, i risultati della ricerca possono mostrare immagini di case sull’albero, informazioni e video su come costruirne una, pubblicità per l’acquisto e attività commerciali, tra cui una fabbrica di birra, ristoranti, case vacanze e una piattaforma web per l’apprendimento del codice . Puoi riconoscere queste ricerche dai molti risultati diversi mostrati nelle pagine dei risultati. Questa varietà significa che Google copre la maggior parte dei tipi di intenti dietro questa query. Ma potrebbe rendere più difficile la classifica su questo termine.

Stabilito quindi come funziona la piattaforma e come essa gestisce questi intenti – e quindi qual è il contesto di ottimizzazione da affrontare – vediamo adesso cosa sono effettivamente questi intenti.

Cosa è l’intento di ricerca e cosa Fa un Seo Specialist in termini di analisi

Iniziamo con un aggiornamento sul termine “intento di ricerca”.

Il modo più semplice per spiegarlo è pensare alle tue ricerche online. Ogni volta che digiti un termine di ricerca, hai anche in mente un intento particolare, non è così? A volte, vuoi solo trovare alcune informazioni. Altre volte, stai cercando di ricercare o acquistare subito un determinato prodotto. E non dimenticare quelle volte in cui inserisci un marchio perché non vuoi digitare l’intero URL del sito!

Ricordiamo che un SEO Specialist vuole ottenere più traffico sul tuo sito web. Posizionandosi in alto su Google, attira più persone sul tuo sito, il che porta a più vendite e visitatori di ritorno. Per attirare le persone sul tuo sito, devi ottimizzare i tuoi contenuti per le parole giuste. Tuttavia, per aumentare le tue possibilità di posizionarti, convincere le persone ad acquistare i tuoi prodotti, iscriversi alla tua newsletter o persino tornare al tuo sito web, dovresti verificare che stai prendendo in considerazione l’intento di ricerca.

Quando parliamo di Intento di ricerca (o intento dell’utente, intento del pubblico) parliamo dello scopo di una ricerca online. È il motivo per cui qualcuno effettua una ricerca specifica. Dopotutto, tutti coloro che fanno una ricerca online sperano di trovare qualcosa.

Dobbiamo distinguere però diversi casi: qualcuno sta cercando una risposta a una domanda che ha? Sta cercando di visitare un sito Web specifico? Oppure sta cercando online perché vuol comprare qualcosa? Molti di questi tipi di ricerche fanno parte del percorso dell’utente online, ma spesso rappresentano fasi diverse.

Nel corso degli anni, Google, come abbiamo visto, vuole classificare le pagine che meglio si adattano al termine di ricerca utilizzato da qualcuno, nonché all’intento di ricerca dietro la query di ricerca. Ecco perché devi assicurarti che il tuo post o la tua pagina si adattino all’intento di ricerca del tuo pubblico.

In genere distinguiamo quattro tipi di intento del ricercatore:

  • informativo
  • commerciale
  • transazionale
  • di navigazione

Vediamoli singolarmente:

4 tipi di intento di ricerca

Esistono alcuni tipi distinti di intento di ricerca la cui analisi dovrebbe entrare a pieno titolo tra le priorità del SEO Specialist. Entreremo nei quattro più comunemente usati:

  1. Intento informativo

Cominciamo con l’intento informativo. Molte ricerche su Internet sono fatte da persone che cercano informazioni. Potrebbero essere informazioni sul tempo, informazioni sulla SEO, ecc. Le persone con un intento informativo hanno una domanda specifica o vogliono saperne di più su un determinato argomento.

Dovresti essere consapevole del fatto che la comprensione delle intenzioni di Google va molto oltre la semplice visualizzazione di risultati che forniscono informazioni su un termine specifico. Sa, ad esempio, che le persone che cercano “sugo all’amatriciana” molto probabilmente cercano ricette, non la storia culinaria dell’amatriciana. Capisce che la maggior parte delle persone che digitano Terra cercano il pianeta, non l’elemento. Google comprende anche che per alcuni termini di ricerca, come “come costruire una casa sull’albero”, è utile includere video e immagini.

  1. Intento di navigazione

Il secondo tipo di intento di ricerca è chiamato intento di navigazione. Le persone con questo intento vogliono visitare un sito Web specifico. Ad esempio, le persone che cercano “Ray Ban” online di solito si dirigono verso il sito Web di Ray Ban. Quindi dobbiamo assicurarci che il tuo sito web possa essere trovato quando qualcuno cerca il nome della tua azienda online.

Tieni presente che un posizionamento elevato per un termine di navigazione è principalmente vantaggioso se il tuo sito è il sito che le persone stanno cercando. Alcuni anni fa avevamo un articolo che parlava di “mancini” e ci siamo classificati abbastanza bene per il termine “essere mancini”. Ma ciò non ha portato alcun traffico (se non temporaneo e fuori target) e conversione al nostro sito. Le persone che cercavano “essere mancini” in particolare cercavano informazioni su cosa implicasse esserlo e spesso non erano interessate ai pettegolezzi sui mancini di cui parlava il nostro articolo.

  1. Intento transazionale

Il terzo tipo di intento di ricerca è l’intento transazionale. Molte persone acquistano cose online e navigano sul Web per trovare l’acquisto migliore. Le persone cercano con l’intento transazionale quando il loro scopo è quello di acquistare qualcosa in quel momento. Spesso ciò significa che sanno già esattamente cosa vogliono acquistare e vogliono solo accedere immediatamente alla pagina del prodotto.

  1. Indagine commerciale

Alcune persone hanno intenzione di acquistare nel (prossimo) futuro e utilizzano il web per fare le loro ricerche. Quale dentista sarebbe il migliore? Quale agenzia di marketing è la più utile? Queste persone hanno anche un intento transazionale, ma hanno bisogno di un po’ più di tempo e di essere convincenti. Questi tipi di intenti di ricerca sono generalmente chiamati intenti di indagine commerciale.

  1. Intento di Parola Chiave

Le parole che le persone usano nelle loro query di ricerca ci forniscono informazioni sulle intenzioni degli utenti. Questo, incredibilmente, funziona anche al contrario. Per esempio: Formulando parole chiave con parole specifiche per intento puoi aumentare le tue possibilità di essere visto da persone con intento di ricerca corrispondente.

Cosa intendiamo per parole specifiche per intento? Facciamo un altro esempio: le parole chiave con intento transazionale contengono spesso parole come:

acquistare
affare
sconto
nomi di prodotti
Per fare ancora un altro esempio, le ricerche informative possono (ma non necessariamente) contenere parole come:

informazione
come
modo migliore per
perché

Non sottovalutare questa modalità per individuare il corretto intento di ricerca

Adesso hai una panoramica di cosa e come individuare l’intento di ricerca

Sapere quale intento di ricerca ha il tuo visitatore quando si tratta della sua ricerca online può aiutarti a creare il contenuto che stanno cercando. Ottimi contenuti basati sulle intenzioni che aumenteranno le possibilità che visitino il tuo sito, rimangano sul tuo sito e facciano clic sulle tue diverse pagine. Quindi, cosa hanno a che fare i risultati di ricerca di Google e la scoperta dell’intento di ricerca del tuo pubblico con la creazione di contenuti?

Cosa fa un Seo Specilist per ottimizzare i tuoi contenuti basandosi sull’intento di ricerca

Il tuo obiettivo è assicurarti che una pagina di destinazione si adatti all’intento di ricerca del tuo pubblico. Se le persone cercano informazioni, non vuoi mostrare loro una pagina di prodotto. Almeno, non subito. Probabilmente li spaventerai. Ma se qualcuno vuole acquistare il tuo prodotto e atterra su uno dei tuoi post più lunghi sul blog, potresti perderlo. In questo caso, vuoi condurli al tuo negozio e alla pagina del prodotto giusta.

L’ottimizzazione delle pagine dei prodotti per le parole chiave orientate al commercio è una buona idea. Ad esempio, se vendi vitamine, puoi ottimizzare una pagina di prodotto (categoria) per il termine di ricerca “acquista vitamine”. Forse hai anche un articolo sulla somministrazione di vitamine. Potresti ottimizzare quell’articolo per il termine di ricerca “come assumere vitamine” e indirizzarlo a persone con intento informativo.

Cerca l’intento di ricerca del tuo pubblico, ecco cosa fa un SEO Specialist!

A volte può essere piuttosto difficile determinare l’intento di ricerca di una query. E forse utenti diversi che utilizzano lo stesso termine di ricerca avranno un intento utente (leggermente) diverso. Fortunatamente, c’è una fonte diretta da guardare se vuoi sapere quale intento si adatta meglio alle tue parole chiave: le pagine dei risultati di ricerca, lo abbiamo detto prima!

Un altro modo per saperne di più sull’intento di ricerca del tuo pubblico, è chiedere loro. Cosa fa un SEO Specialist in questi casi: fa un breve sondaggio, contenente domande su ciò che le persone stanno cercando e fa apparire quel sondaggio quando le persone visitano il tuo sito web. Questo probabilmente ti darà alcune informazioni preziose sul tuo pubblico e sulle loro intenzioni. Assicurati di non essere troppo invadente con questo tipo di popup in quanto ciò può danneggiare l’esperienza dell’utente sul tuo sito web.

Quindi, in che modo i risultati della ricerca possono aiutarti a creare ottimi contenuti?

I risultati della ricerca ti danno una visione diretta di ciò che le persone cercano quando digitano le tue parole chiave. Puoi facilmente perdere di vista le SERP (Search Engine Results Pages) come la tua fonte di informazioni più diretta. Ma se ti concentri solo sul tuo sito o guardi le cose solo attraverso gli occhi degli strumenti online, perdi informazioni preziose su ciò che il tuo pubblico sta cercando.

Le pagine dei risultati di ricerca non solo ti mostrano come stai andando tu e i tuoi concorrenti, ma anche dove si trovano nuove opportunità e se è necessario modificare la vostra strategia SEO. Potresti anche scoprire che Google sta classificando la pagina “sbagliata”. Ad esempio, se vedi molti contenuti informativi su una frase chiave che stai cercando di classificare con una pagina molto orientata all’acquisto, potrebbe essere una buona idea ripensare il contenuto di quella pagina. Oppure, se vedi molte immagini nelle pagine dei risultati per la tua frase chiave e non ne hai, questa è un’altra opportunità per migliorare i tuoi contenuti!

Per avere un’idea più obiettiva dei risultati di ricerca per una query, assicurati di utilizzare una finestra del browser in incognito.

Cosa fa un SEO Specialist per creare ottimi contenuti basati sugli intenti

Di seguito una guida step by step per adattare meglio i tuoi contenuti alle intenzioni dell’utente e/o lavorare per creare contenuti eccezionali.

  1. Scegli le parole chiave dalla tua ricerca di parole chiave e inseriscile in una finestra privata del browser o in un controllo SERP.
  2. Analizza ciò che vedi nelle pagine dei risultati. Quale tipo di intento è più comune (informativo, commerciale, ecc.)? C’è un’interpretazione dominante e se sì, qual è? Vedi i video? Immagini? Ricerche correlate? Domande?
  3. Valuta se il contenuto che hai – o prevedi di pubblicare – è in linea con il contenuto che hai trovato nelle pagine dei risultati. I tipi di intenti corrispondono? I tuoi contenuti sono nella forma giusta?
  • Se sì, bene! Forse puoi trovare idee per il posizionamento nelle ricerche correlate. E dai una rapida occhiata alla concorrenza, per vedere cosa stai affrontando.
  • Stai notando che le cose non corrispondono e le SERP mostrano intenzioni che non si allineano con i tuoi contenuti? Se non esiste un tipo di intento dominante, potresti comunque essere in grado di posizionarti. Tuttavia, se trovi l’intento che inequivocabilmente non corrisponde affatto a ciò che hai da offrire, a meno che tu non abbia un sito di alta autorità, il posizionamento del sito sarà difficile. In questo caso, valuta se vale la pena creare o modificare questo contenuto o se è necessario modificare un po’ la tua strategia. Una soluzione potrebbe essere quella di scegliere come target una parola chiave correlata leggermente diversa, con una migliore corrispondenza dell’intento dell’utente. La prima cosa che fa un SEO specialist in questi casi è cercare delle parole o frasi alternative più efficaci.

Facciamo alcuni esempi per dare un’idea migliore di questo processo nella pratica.

Esempi di come creare contenuti utilizzando i risultati di ricerca

Creazione di un post per il nostro blog

Con Operativo.online ci occupiamo di tutti gli aspetti operativi del web marketing rivolgendoci ad imprenditori che vogliono delegare. Uno di questi aspetti è mantenere il tuo sito web in buone condizioni. Avevamo pianificato un articolo su questo argomento e uno dei termini più importanti che abbiamo usato in questo articolo era “ottimizzazione del sito web”. Il nostro articolo riguardava la conservazione dei contenuti del tuo sito e la struttura del tuo sito ben mantenuta nel processo. Tuttavia, quando abbiamo iniziato a guardare le SERP, abbiamo notato che non era quello che le persone cercavano quando usavano quel termine. Il contenuto non era realmente correlato e gli altri risultati consistevano quasi esclusivamente in aziende che offrivano servizi per lavorare sulla manutenzione tecnica del sito e sull’hosting, sull’ottimizzazione del server, ecc…

Quindi, in primo luogo, molte persone che utilizzano il termine di ricerca “ottimizzazione del sito web” hanno un intento commerciale, piuttosto che informativo. In secondo luogo, stavano effettivamente cercando qualcosa di completamente diverso. Quindi, mentre potremmo scrivere un articolo sul miglioramento lato marketing del sito Web per posizionarlo, doveva essere un articolo completamente diverso. Dovrebbe parlare di cose come hosting, le prestazioni tecniche del sito, ecc, poiché è quello che cercano gli utenti.

 Guardare le SERP ha aiutato a cambiare prospettiva in questo caso.

Cosa fa un Seo Specialist: Conclusioni

Questo post copre molti aspetti diversi dall’intento di ricerca fino a come questo può aiutarti a creare/ottimizzare dei contenuti. I passaggi esatti da intraprendere differiranno da caso a caso. Dai sempre una buona occhiata alle pagine dei risultati per le frasi chiave che stai prendendo di mira. Analizza ciò che vedi, poiché è un’informazione preziosa e di prima mano. Sii realistico e preparati a metterti al lavoro se ritieni di dover cambiare strategia. La SEO richiede molto lavoro e devi lavorare sodo e far lavorare sodo il tuo SEO specialist, per ottenere il miglior risultato.

È fondamentale assicurarsi che il contenuto che stai scrivendo corrisponda sia ai termini che le persone stanno cercando, sia all’intento di ricerca del tuo pubblico. Assicurati che il tuo post o la tua pagina siano informativi quando le persone cercano informazioni. Sii il primo risultato quando qualcuno cerca il nome della tua azienda. Fornisci contenuti che aiutino le persone a prendere una decisione informata quando stanno ancora esaminando le loro opzioni. Ma indirizza le persone alle tue pagine di vendita se stanno cercando di acquistare uno dei tuoi prodotti.

Se vuoi una visione alternativa sulla tua situazione che non sia vittima della bolla in cui ti trovi o si trovano le persone che lavorano per te, puoi richiedere un nostro Audit Check Up.

Si tratta di una analisi che, in meno di un’ora, mette mano, dopo attenta analisi a quegli aspetti del tuo sito o dei tuoi contenuti che più facilmente possono essere ottimizzati: in altre parole una consulenza operativa veloce.

Se i tuoi contenuti lo meritano affrettati perché gli slot sono limitati

E con questa chiamata all’azione, penso di averti dato tutti gli strumenti per aiutarti

Adesso tocca a te

Al tuo sogno imprenditoriale

Condividi: