L'ultimo numero di Operativo!

Il magazine di web marketing per imprenditori coraggiosi.

All'interno del magazine troverai gli articoli riservati ad un cerchia ristretta di imprenditori e pubblicati in anteprima per i clienti di BrandDiretto

I Super Dati del tuo Sito Web grazie al Pixel Facebook

Quello che vi mostrerò è una piccola case history su un nuovo e-commerce dove è stato configurato il pixel di facebook per capire quali dati riesce estrapolare e come.

Ma procediamo con ordine!

Cosa è il Pixel Facebook?

Il Pixel di Facebook è una porzione di codice che va inserita su tutte le pagine del nostro sito per inviare al suo account pubblicitario collegato i dati sui nostri utenti, dati che potremo riutilizzare per le nostre pubblicità e per le nostre analisi.

Attraverso il pixel Facebook possono essere configurati anche gli eventi, (così come già accadeva per Google Analytics); gli eventi sono tutte quele azioni che un utente può fare sul nostro sito, ad esempio, il click su un bottone, l’aggiunta al carrello, l’inizio del check-out su un e-commerce, l’acquisto e tutto quello che riteniamo necessario.

I Touch Point di un’azienda, ovvero quando una persona decide di comprare il tuo prodotto o servizio.

Una delle domande più difficili a cui rispondere e che mi pongo quando penso ad un Funnel / percorso di vendita / Customers journey , è:

Quando una persona decide di comprare un prodotto o servizio?

Mi spiego meglio, i soldi che perdi (o guadagni) quando emetti lo scontrino, la fattura o altro, sono frutto di innumerevoli variabili e “momenti di consapevolezza” del tuo target differenti.

I soldi li hai persi o guadagnati molto prima del passaggio di denaro, ed è difficilissimo capire ed intercettare il momento giusto, se non sai come farlo e non conosci i potenti strumenti di Web Marketing di oggi..

Passo indietro con una piccola storia che ci riguarda tutti.

Ricordi quando hai fatto il tuo ultimo acquisto di impulso?
Quando sei andato su Amazon, o su un qualsiasi altro e-commerce ed hai comprato un libro, una cover, una bottiglietta ecosostenibile per bere acqua?

Proprio su questo ultimo esempio ti racconto la mia storia, ma che è anche la tua.

Garantisci alla tua “azienda-bambina” la felicità grazie all’intelligenza emotiva, seguendo l’esempio di questo film

Inside Out é un film d’animazione del 2015 realizzato dalla Pixar distribuito dalla Walt Disney, dove il tema centrale sono le “emozioni” ed è perfetto per parlare di un argomento fondamentale per i leader di oggi, senza dover fare discorsi troppo seriosi o noiosi: l’intelligenza emotiva.

Tutto il film è incentrato sulle emozioni, incarnate da personaggi che hanno nomi come Tristezza, Paura, Rabbia, Disgusto e Gioia.

Un minorenne che ha guadagnato milioni di dollari con un app

Tutti ridevano quando leggevano che un minorenne aveva guadagnato milioni di dollari con un app, ma si sono dovuti subito ricredere

Molti, a vederlo, non gli avrebbero dato un soldo bucato, ma Nick D’Aloisio da 17enne ha messo su un’app da 30 milioni di dollari.

Si chiama Summly, l’app che ti consente di avere un’anteprima della news linkate nei social e che Yahoo! ha acquistato a un prezzo da record.

Gestione del brand e della reputazione

Gestione del Brand e della Reputazione Aziendale parte seconda: C’è chi parla bene e chi parla male di te

Nella gestione del brand e della reputazione aziendale, per quanto non vogliamo ammetterlo, ogni persona se ne va in giro “preoccupata” di cosa gli altri pensano di lui.

Puoi leggere la prima parte di questa miniguida sulla gestione del brand e della reputazione aziendale qui

Il giudizio sociale è uno dei motori principali che muovono l’essere umano.

E non ci si deve far ingannare da pensieri new age o motti di orgoglio come “non mi interessa cosa gli altri pensano di me”, perché poco sono ancorati al mondo reale.

Se è vero che un leone non si preoccupa di cosa pensino di lui le gazzelle, le zebre o le pecore, è anche vero che ogni leone nel branco è preoccupato di cosa pensino di lui, GLI ALTRI LEONI.

Gestione del brand e della reputazione

Gestione del Brand e della Reputazione parte prima: C’è chi parla bene e chi parla male di te

Curioso di scoprire come migliorare la gestione del brand e della reputazione aziendali o personali?

Se sei un leader, un imprenditore coraggioso o semplicemente una persona che deve persuadere qualcun altro a fare qualcosa, continua a leggere

Sono certo che una delle tue maggiori preoccupazioni è quella di presentare te stesso.

Oppure i tuoi prodotti o servizi, tutto per dare la soluzione migliore possibile alla persona che hai davanti.

La tua idea potrebbe essere di fornire la soluzione, il prodotto o servizio:

  • con maggiore qualità,
  • più veloce,
  • con gli ingredienti migliori,
  • più performante,
  • che fa risparmiare tempo, spazio,
  • con l’assistenza migliore del mondo,
  • ecc…

Ognuno ha la sua per migliorare la gestione del brand e della reputazione aziendali o personali.

Sii l’aquila del Web Marketing! Afferralo e mantieni la presa

Fermiamoci un secondo dal lavoro quotidiano (che non succede nulla) ed immaginiamo insieme di essere delle aquile.

Sarebbe fantastico appollaiarsi sul picco di una montagna innevata, volare alto in cielo, sopra le foreste, sopra i fiumi dai quali procacciarsi il cibo, liberi di cacciare.

Aguzziamo la nostra super vista ed individuiamo la preda, ci precipitiamo in picchiata, apriamo gli artigli e…

Operativo Magazine

Numeri pubblicati